STORIA

 

La masseria “Giustiniani ” è una tipica masseria del Salento e appartiene alla tipologia delle masserie – torre o masserie fortificate. Nel XVI secolo il piano di difesa contro le incursioni piratesche portò alla realizzazione sia sulle coste, che nell’entroterra, di torri fortificate ( torri di guardia), con caditoie aggettanti sugli ingressi, mura spesse, costruite con antiche tecniche, tipiche della nostra terra, che si innalzavano maestose e si raccordavano con volte a stella di rara bellezza.

Attorno a queste torri nacquero edifici adibiti a ricovero di animali e masserizie, abitazioni riservate ai padroni, ai coloni ed ai pastori, magazzini per gli attrezzi e le sementi, le stalle per i buoi, i recinti e le tettoie per le pecore, l’aia per la trebbiatura, “l’éra ”, il casolare per la trasformazione del latte, il forno, ecc.
L’approvvigionamento, la conservazione e la distribuzione dell’acqua era garantito da varie strutture quali pozzi, cisterne e pile, usate anche per abbeverare gli animali.
Da qui l’origine del termine “masseria” da massa, riunione, agglomerato, prima centro di difesa poi vera e propria organizzazione geo-economica.

Oggi sapientemente ristrutturata, conservando la sua antica tipicità la masseria “Giustiniani”, immersa nei vigneti primitivo e oliveti del salento, rappresenta un ideale e tranquillo luogo di villeggiatura, fatto di cose semplici, a soli 5 km dal meraviglioso Mar Jonio, con le sue caraibiche spiagge di sabbia finissima Torre Ovo, Campomarino Lido, Trullo di Mare, Lido Conche, SanPietro in Bevagna.